fbpx

Email: info@dentalday.eu – Tel: 0683082655 – Mob: 3889023496

Tel: 0683082655 – Mob: 3889023496
Via Antonio Gramsci 37, Monterotondo – 00015 – Roma

Una deglutizione corretta prevede la spinta della lingua verso l’alto, contro la parte anteriore del palato; nella deglutizione disfunzionale (o altrimenti detta ‘atipica’) invece la lingua spinge in avanti, contro o in mezzo ai denti. Quest’abitudine errata, può essere considerata ancora nella norma nei bambini fino ai 5-6 anni (deglutizione infantile), successivamente può portare a problematiche, anche importanti, che vanno assolutamente corrette per tempo.

Quali sono le conseguenze della deglutizione atipica?

I sintomi principali della deglutizione atipica o disfunzionale sono: 

  • Crescita anomala dei denti 
  • Palato alto e stretto
  • Problemi di malocclusione e masticazione
  • Difficoltà nella deglutizione di particolari cibi e medicine
  • Difetti di pronuncia di alcuni suoni
  • Eccessivo muco dal naso, raffreddore, otiti ricorrenti, tosse
  • Problemi di postura della colonna vertebrale

Poiché questi sintomi possono essere riscontrati anche in altre condizioni, è fondamentale una corretta valutazione, utile per giungere a una diagnosi del problema e pianificare così il trattamento adeguato. Spesso i bambini che soffrono di deglutizione atipica o disfunzionale vengono infatti sottoposti a terapie ortodontiche non risolutive e vanno in contro a ricadute.

Come correggere la deglutizione atipica

Il trattamento per correggere la deglutizione atipica può prevedere l’affiancamento della terapia logopedica a quella ortodontica.

Terapia Miofunzionale

La terapia logopedica in questo caso prende il nome di Terapia Miofunzionale: si tratta, in sostanza, di eseguire esercizi che riguardano la funzionalità dei muscoli buccofacciali, con particolare riguardo per la lingua. Successivamente, agli esercizi di tonificazione muscolare vengono affiancati gli esercizi di deglutizione corretta, affrontando le varie consistenze dei cibi. 

La motivazione del paziente risulta fondamentale poiché gli esercizi assegnati vanno ripetuti quotidianamente a casa: l’obiettivo principale della terapia è l’acquisizione di un automatismo. La nuova deglutizione deve diventare automatica, quindi bisogna essere capaci di deglutire senza più pensarci.

Terapia Ortodontica

Il trattamento ortodontico, a seconda dei casi specifici, prevede l’applicazione di un apparecchio fisso o mobile per un periodo che può variare da pochi mesi a due anni. Nei casi in cui ci sia una disarmonia scheletrica del volto, potrebbe essere necessario ricorrere anche alla chirurgia ortognatica.

Froggy Mouth

È un dispositivo funzionale, leggero e non invasivo, progettato per correggere difetti di deglutizione nei bambini e negli adolescenti. Riduce notevolmente il tempo di trattamento ed evita il ripetersi di deformità. Indossato fin dalla tenera età, corregge gli effetti dannosi del ciuccio, rieduca la deglutizione ed evita o riduce le cure future.

SCOPRI LE NOSTRE TERAPIE PER L’ETÀ PEDIATRICA

Articoli della stessa categoria

MIH o ipomineralizzazione di incisivi e molari nei bambini

MIH o ipomineralizzazione di incisivi e molari nei bambini

La MIH o ipomineralizzazione dello smalto, che coinvolge da uno a quattro primi molari permanenti, con frequente interessamento degli incisivi, colpisce bambini e ragazzi. Lo smalto si indebolisce, i denti si macchiano e si sgretolano, per questo è bene intervenire tempestivamente con una terapia professionale mirata.

Apparecchio per bambini: quando metterlo e quale scegliere

Apparecchio per bambini: quando metterlo e quale scegliere

È importante portare un bambino in visita dal dentista intorno ai 3 anni: in caso di anomalie, sarà possibile considerare da subito l’inizio di un terapia ortodontica e l’uso di un apparecchio dentale specifico, prima che la crescita ossea sia terminata.

Perché i denti da latte si cariano?

Perché i denti da latte si cariano?

I denti da latte sono più soggetti alla carie perché devono durare mesi anziché tutta la vita: la loro struttura è meno forte rispetto ai denti permanenti e sono più delicati e sensibili all’attacco dei batteri che causano la carie.